Iniziativa: PFU Zero nelle Isole Minori

Partner: Marevivo, ANCIM, Capitaneria di Porto, Corpo Forestale dello Stato, Comune di Lampedusa, AMP Isole Pelagie, Marina Diving Lampedusa, Shark Divers A.S.D., AMP, Moby Diving Center, Blue Dolphins, Pelagos Diving Center, Lo Verde Diving Lampedusa

Dove: Zona Porto

Data: 30 maggio 2016

PFU Raccolti: 600

Sull’isola di Linosa, per la prima volta, sono stati raccolti 30 PFU abbandonati in natura. A Lampedusa, invece, la squadra dei subacquei ha iniziato il lavoro di raccolta sui fondali di tutto il porto nel pomeriggio del 30 maggio per portare a compimento l’intervento questa mattina raccogliendo in mare circa 120 PFU. EcoTyre ha provveduto a ritirare anche 150 PFU presso la nuova isola ecologica, come stabilito nel Protocollo d’intesa sottoscritto l’anno scorso dal Comune di Lampedusa, Marevivo ed EcoTyre. Oltre agli PFU raccolti in via straordinaria, il mezzo del Consorzio si è occupato di effettuare la raccolta ordinaria presso i gommisti, recuperando ulteriori 300 PFU.

Mentre i sommozzatori erano impegnati nel recupero degli PFU, alcuni anche più grandi utilizzati per i mezzi agricoli, con l’aiuto della gru, la mascotte di EcoTyre, Gummy, spiegava agli oltre 300 alunni dell’Istituto Omnicomprensivo “Luigi Pirandello” di Lampedusa come funziona la corretta filiera di gestione di questi rifiuti e quanto il recupero sia necessario per la salvaguardia del mare e dei suoi abitanti.